Evolutive Master

Da Commercialista a Consulente di Direzione
per le Nano Imprese.

QUALI SONO GLI OBIETTIVI

Partendo da una rielaborazione dei dati di bilancio, il consulente di direzione per le PMI può entrare in profondità nell’azienda e aiutare l’imprenditore incidendo in modo consapevole e preparato sui processi decisionali partendo dal controllo di gestione per poi spingersi nell’area della produzione e nell’area strategia/marketing/vendite, senza trascurare gli aspetti finanziari e di gestione degli asset. 

L’ambizione di questo corso è quella di consentire ai partecipanti, attraverso l’approccio casistico, di acquisire e perfezionare le competenze necessarie per supportare al meglio il piccolo imprenditore, attingendo e facendo propria la vasta esperienza dei relatori e riuscendo ad identificare fin da subito le competenze cardine e le criticità del lavoro da svolgere. Già con i primi nuovi incarichi il professionista potrà recuperare l’investimento profuso. 

A CHI SI RIVOLGE?

Professionisti che desiderino migliorare il proprio posizionamento competitivo e differenziare le prestazioni fornite dal proprio studio nell’ottica di fornire ai clienti una gamma sempre più ampia di servizi a 360 gradi.

COME VIENE EROGATO?

Abbiamo creato un format esecutivo scegliendo per voi solo i punti essenziali della materia, con fornitura di spunti per eventuali approfondimenti privati.

Il corso sarà erogato on line mediante piattaforma ZOOM ed avrà un taglio eminentemente pratico-operativo, basato sulla discussione di casi pratici e su esercitazioni interattive dei partecipanti.

Il corso ha una durata di 64 ore di formazione somministrate in sessioni della durata di 2 ore.

Partecipanti

Da un minimo 10 ad un massimo di15 partecipanti 

CREDITI FORMATIVI

È prevista la richiesta di accreditamento ai fini della Formazione Professionale Continua all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili locali.

QUAL è IL PROGRAMMA?

1. Modulo – La consulenza direzionale: tecniche e processo

  • Analogie e differenze tra commercialista e consulente di direzione
  • Analogie e differenze tra la consulenza e altri modelli di relazione di aiuto
  • I modelli di consulenza
  • Le fasi del processo di consulenza
  • L’attività di azienda e le principali opportunità di consulenza
  • Le principali condizioni di criticità e di rischio nella gestione aziendale
  • Gestire un check up dell’azienda

2. Modulo – Dal bilancio al controllo di gestione

  • L’analisi di bilancio per indici e per flussi, lettura e identificazione delle criticità
  • Le riclassificazioni del conto economico e il loro utilizzo
  • Gli interventi di razionalizzazione dei costi
  • La gestione della catena dei fornitori
  • Le scelte make or buy
  • Grado ed estensione da dare ai sistemi di controllo di gestione
  • I bilanci di previsione e i budget: uso e modalità di costruzione
  • Dagli strumenti di controllo alle scelte manageriali: analisi degli scostamenti
  • Scelta degli indicatori chiave e definizione di cruscotti
  • Cenni sui tools di business intelligence

3. Modulo – Migliorare efficienza, efficacia e gestione dei rischi attraverso l’analisi dei processi

  • Principali standard internazionali certificabili
  • Mappatura e rappresentazione dei processi
  • La gestione dei rischi attraverso i controlli di processo

4. Modulo – Strategia, marketing e sviluppo della clientela

  • La definizione e la valutazione della business idea
  • I modelli di business tradizionali e innovativi
  • Il business canvas model
  • Dal piano di marketing e sviluppo al business plan
  • La creazione del valore attraverso l’analisi dei bisogni dei clienti, la definizione delle caratteristiche e lo sviluppo di nuovi prodotti-servizi
  • La definizione del prezzo
  • Azioni promozionali attivabili, costi e ritorni

5. Modulo – Finanza: reperimento e ottimizzazione

  • Analisi della situazione aziendale
  • La correzione della composizione del debito
  • L’ottimizzazione dell’accesso al credito
  • La previsione della liquidità e l’ottimizzazione della tesoreria
  • L’ottimizzazione del rating e delle condizioni bancarie
  • Modalità innovative di fund raising

6. Modulo – La gestione degli asset aziendali e la gestione dell’incarico di consulenza

  • Le decisioni di investimento
  • La gestione del credito alla clientela
  • La gestione del magazzino e della logistica
  • Ostacoli al cambiamento e tecniche di superamento
  • La proposta consulenziale al cliente: pricing e preventivo
  • La gestione dell’incarico 

QUAL è L’INVESTIMENTO?

Per la partecipazione al corso è previsto un investimento di euro 5.000 + iva per partecipante.

Agli iscritti all’ODCEC locale è riservata una quota di partecipazione pari a € 2.900 + Iva.

DOVE SI TIENE IL PROSSIMO EVENTO?

Pero ogni Master attualmente in programmazione troverai un apposito link in questa sezione.

CORPO DOCENTE

Michele D'Agnolo

Dottore commercialista e revisore legale in Trieste. Fellow della Association of Chartered

Anna Lisa Copetto

Consulente di Direzione. Relatrice ed autrice di numerose pubblicazioni in tema di organizzazione, marketing e comunicazione degli studi professionali. Executive Consultant presso Intuitus Network. Docente a contratto all’Università di Trento.

Massimo Pezzini

Dottore Commercialista e Revisore Legale in Lodi. Controller presso aziende del settore sanitario.

Alessandro Allamprese Manes Rossi

Socio fondatore di ADM Padova, Alessandro è Dottore Commercialista e Revisore Contabile. Si occupa di coordinare l’attività di ADM Associati e del business development del Gruppo. Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, Alessandro è pubblicista su primarie riviste di aggiornamento professionale. Relatore presso convegni e workshop su tematiche di diritto bancario, vanta una ventennale esperienza nella consulenza strategica e finance.

Voglio maggiori informazioni!

Segreteria organizzativa e informazioni

info@intuituslab.it